Regolamento generale

Questo è il regolamento generale di È scrivere.

Rispetta la legge italiana e gli altri utenti del sito.

Tutto qui.
Se non rispetterai queste due semplici regole gli amministratori del sito interverranno nel modo che riterranno più opportuno.
Le decisioni in merito ai provvedimenti sono prese collegialmente e a maggioranza dai fondatori del sito e da eventuali moderatori nominati dai fondatori. I fondatori del sito sono, in ordine alfabetico, gli utenti: Bee, Guero, Luna, Nerina e Visionnaire. Non è necessaria la presenza di tutti i fondatori e/o moderatori, basta che la decisione sia presa dai 2/3 del gruppo.
Questa scelta tutela l’utente da decisioni dettate da antipatie personali. Se hai problemi con la maggioranza dei fondatori e/o moderatori di “È scrivere” evidentemente questo non è il posto giusto per te.
In casi di necessità e urgenza il singolo fondatore o un ristretto gruppo di fondatori possono intervenire per bloccare un utente in attesa che il gruppo prenda una decisione a maggioranza.

Per quanto riguarda il dibattito su questo sito ti chiediamo di osservare poche e semplici regole di discussione:

Commenti agli articoli sul blog

I commenti agli articoli sul blog sono aperti a tutti, anche agli utenti non registrati. I commenti degli utenti che intervengono per la prima volta  finiscono automaticamente in coda di moderazione.

Non è un fatto personale, serve a gestire meglio eventuali problemi di spam. Quando inserirete il vostro primo commento il sistema invierà alla vostra casella email un link, per approvare il commento sarà sufficiente cliccare sul link che riceverete.
I commenti con indirizzo email non raggiungibile non saranno pubblicati e verranno marcati come spam. Per ovvie ragioni gli utenti che tentano di commentare fornendo un indirizzo email falso non vedranno mai il loro commento pubblicato. Ci spiace, ma gestire la coda di spam sarebbe troppo laborioso e complicato.
Sempre per ragioni di spam gli utenti che utilizzano sistemi di mascheramento dell’indirizzo IP non possono commentare sul blog di “È scrivere”.

La moderazione preventiva non si applica agli utenti registrati, il cui indirizzo email è stato già verificato in fase di iscrizione.

Contenuti in bacheca, forum e gruppi.

I contenuti inseriti su “È scrivere” non sono revocabili. Una volta pubblicati la possibilità di rimuoverli è a insindacabile giudizio degli amministratori. Questa regola non vale per racconti, poesie e frammenti di romanzi, che potranno essere cancellati in qualsiasi momento su richiesta dell’autore.
Quando vi registrerete alla Community di “È scrivere” potreste ricevere diverse notifiche via e-mail. Ogni notifica può essere disabilitata dall’utente. Se non sapete come fare chiedete allo staff. Non fornite indirizzi email falsi, altrimenti l’attivazione dell’account non andrà a buon fine.

Come si discute

Non è consentito criticare le persone, ma solo le opinioni espresse. La violazione di questa regola comporterà provvedimenti irrevocabili da parte degli amministratori del sito.
I contenuti tesi a criticare le persone e non le loro opinioni  verranno immediatamente rimossi o non pubblicati.
Insulti razzisti o volgarità gratuita non sono tollerati su “È scrivere”. Ricordate che ogni cosa che scrivete è tracciabile e in caso di denuncia l’amministratore del sito è tenuto a fornire i vostri dati alle autorità.
Non sono graditi atteggiamenti provocatori tesi a creare litigio.
Su “È scrivere” un ban è per sempre, quindi, se siete nervosi, contate fino a dieci prima di commentare.
Potete fare pubblicità ai vostri siti, purché sia pertinente al discorso trattato e non esageriate.
La partecipazione alle discussioni non è richiesta o sollecitata in alcun modo. Chi decide autonomamente di intervenire lo fa assumendosi il rischio di ricevere repliche non gradite o in aperto disaccordo con le sue opinioni. Se non intendete assumervi questo rischio, limitatevi a leggere senza commentare.
Quando inserite un contenuto sul nostro portale accettate automaticamente tutte le regole qui esposte.

Regolamenti dei gruppi

In aggiunta al sopraindicato regolamento generale ogni singolo gruppo di discussione del portale “È scrivere” potrebbe avere un proprio regolamento integrativo, che affiancherà il regolamento generale ma non potrà mai modificarlo nei principi base.
In caso di contrasto tra i due regolamenti varrà sempre il regolamento generale qui riportato.

Moderazione nei gruppi

È scrivere consente – solo agli utenti iscritti – la creazione di gruppi personali di discussione. L’utente che crea il gruppo ne diventa automaticamente moderatore. La moderazione comporta responsabilità: l’utente gestore del gruppo è tenuto a far rispettare il sopraindicato regolamento e a integrarlo, se ne vede la necessità, con un regolamento di sezione.. Tale regolamento non può essere in contrasto con il regolamento generale. In caso di discrepanza tra il regolamento generale e quello di sezione varrà sempre il regolamento generale.

L’utente può scegliere di rendere il gruppo “pubblico”, ovvero accessibile e leggibile da chiunque, anche dagli utenti non registrati, “privato”, ovvero accessibile solo tramite richiesta, o “nascosto”, ovvero accessibile solamente su invito.
I fondatori e i moderatori generali del portale avranno comunque accesso al gruppo, e ne potranno leggere il contenuto anche senza esserne membri. Potranno decidere autonomamente di iscriversi al gruppo, anche se questo è “privato” o “nascosto” e potranno decidere di affiancare l’utente nella moderazione.
Nel caso in cui l’utente fosse ritenuto, da una decisione del gruppo dei fondatori e moderatori generali, inadatto alla moderazione, i fondatori potranno decidere di degradare l’utente a semplice membro e nei casi più gravi potranno decidere di bannarlo dal gruppo e/o dall’intero sito.

Altri contenuti che potrebbero interessarti:
Disclaimer sul servizio fornito

Copyright dei contenuti.

One thought on “Regolamento generale

  1. non ci ho ancora capito molto, mi aiutate a non perdermi in titoli, sottotitoli, postille, acronimi, e poi, ma perché ci vuole sempre un traduttore dal computeristico all’italiano per fare semplicemente quattro chiacchiere in semplicità? ogni ripetizione è puramente voluta! no, sul serio, aiutatemi, ho perso totalmente la fiducia nel genere umano e soprattutto nella razza italiana perché non vuole credere al domani. federico.

Comments are closed.