Dicono di noi – Caccia all’uomo

Caccia all’uomo

Cacciaalluomo

Sicuramente non guasta il fatto che si avvalga di un editing impeccabile (non ho trovato un refuso a cercarlo con il lanternino!) e di una bellissima cover che, però, all’inizio mi aveva tratta in inganno. Complice il titolo, ero convinta si trattasse di un poliziesco.

Mokina di Tre libri sopra il cielo.

Apprezzabile è la costruzione dei personaggi, sia i principali che, va da sè siano maggiormente approfonditi, ma anche con quelli secondari l’autrice ha fatto un buon lavoro, tratteggiandoli con rapide ed efficaci pennellate che ne fanno comprendere il carattere e la personalità. […]

Buona è anche la scrittura di Minerva Stevens che ha uno stile scorrevole, semplice, pulito e senza fronzoli inutili, adeguato a un romanzo fresco e leggero come questo.

Ilaria di Mille e un libro.

una narrazione scorrevole, leggera e frizzante

Bubbetta di Queer Fairy Tale.

I personaggi sono perfettamente delineati, si soffre insieme a Ryan e si sorride nei suoi vani tentativi di “abbordaggio”. Un romanzo ricco di emozioni che sa far ridere, ma anche riflettere: l’amore è tale qualunque sia il sesso delle persone coinvolte, ma la società, spesso, tende a dimenticarlo.

Romance and fantasy.

Lo stile fluido e brillante dell’autrice contribuisce a rendere ancora più piacevole la lettura, diventando balsamo per la mente.

Sybil di Sognando tra le righe.

Un bel romanzo d’esordio di una scrittrice che ha al suo attivo alcuni racconti gratuiti ma che qui, complice anche un editing ed una veste grafica impeccabili, dimostra già la maturità di un’autrice esperta, regalandoci dei bei personaggi e una dolce (anche se non sempre facile!) storia d’amore.

Anita de Le letture di Anita.