SteamWitch Inc. Vol.1, di Fabrizio Colonna – Recensione

Apriamo questa rubrica dedicata ai libri per ragazzi con un ebook di tutto rispetto, corredato da bellissime immagini (opera di Luca Canova) e impaginato divinamente.

cover_01_epub_slTitolo: SteamWitch Inc. Vol.1: Le streghe di Cambridge
Autore: Fabrizio Colonna
Formato: ebook (0,99 euro)
Lunghezza stampa: 92
Editore: self
Genere: fantasy per ragazzi

Trama (da Amazon): Cambridge, 1852. Rubimonda Mariesol Lastrelle è una strega che vive in un bosco a nord della città, in una piccola comunità isolata dal progresso tecnologico e dai problemi della società moderna. Pepper Mint è una cittadina, erede di un’azienda in declino e perseguitata da un avido imprenditore.
Due vite, due mondi, due personalità agli antipodi che il destino farà incontrare, gettandole in un’avventura per salvare un prezioso manufatto, opera del defunto padre di Pepper. Magia, treni a vapore, scope volanti e strabilianti invenzioni sono gli ingredienti di questa breve storia fantasy/steampunk, preludio di una saga in dieci volumi autoconclusivi.

Immergetevi in una bizzarra Inghilterra vittoriana, innamoratevi delle due irresistibili protagoniste, e rifatevi gli occhi con le splendide illustrazioni di Luca Canova.

Recensione:

Da grande appassionata di letteratura per ragazzi, non potevo non acquistare l’ultimo lavoro di Fabrizio Colonna. La copertina e la vena stempunk mi hanno subito attratta e la presenza di una streghetta mi ha convinta definitivamente a comprarlo. Devo dire che a livello di trama e di linguaggio il libro si dimostra essere perfettamente in linea con il target di lettori cui è destinato (io direi ragazzi dagli 11 anni in su). Quello che però mi lascia un po’ perplessa è la presentazione dei personaggi ai piccoli lettori. Chi è appassionato come me di letteratura per l’infanzia e per ragazzi saprà che è fondamentale per i più piccoli “vedere” effettivamente i personaggi, assimilarne le gestualità e i modi di parlare che li distinguono uno dall’altro, le caratteristiche fisiche che li rendono subito riconoscibili. E questo un po’ manca nel libro di Colonna perché, anche se scritto con un linguaggio semplice e adatto all’età, a livello strutturale la sua opera si presenta come un libro per adulti: inizio in media res, senza troppi fronzoli o descrizioni, tanto che di Pepper in prima battuta non sappiamo nulla se non il colore dei vestiti. Il colore dei capelli lo scopriamo in fondo alla prima pagina/alla pagina dopo a seconda del lettore ebook (normalissimo in un libro per adulti, un po’ strano in uno per ragazzi). Che è bassina e minuta lo scopriamo più avanti, molto più avanti. I bambini hanno invece bisogno di immaginare subito il personaggio nel suo insieme, di distinguerlo nell’immediato. Lo stesso vale per le tre streghette che appaiono tutte troppo simili fra loro (di Rubimonda sappiamo giusto che cambia il colore dei capelli), parlano anche nello stesso modo, non hanno intercalari che possano distinguerle. Questi sono elementi che in un libro per ragazzi hanno la loro importanza e che in questo prodotto mancano. Il rischio, quindi, è quello di annoiare nei primi capitoli i piccoli lettori, che hanno bisogno di stimoli descrittivi maggiori, di forme, colori, personaggi coi nasoni o con gli occhi da pesce, quindi metafore, similitudini, immagini facilmente riconoscibili e ricordabili, odori e suoni che fanno parte del loro immaginario.
Detto questo, dopo i primi capitoli il libro avvince e la trama si dipana, la lettura si fa scorrevole. Qualche difettuccio qui e lì c’è comunque: infodump un po’ ingombranti, “È” scritte “E’ “, punto fermo mancante alla fine di tutte le battute di dialogo, qualche controsenso piccino nella caratterizzazione della streghetta (una strega che vive a contatto con la natura e scalza in un bosco che ha paura di incontrare i topi, ad esempio, e che vede le altre streghette come sorelle ma che si dimostra scandalizzata dal dormire in un letto accanto a un’altra persona del suo stesso sesso). Però, superata appunto la parte iniziale il libro prende, fa venire voglia di leggerlo tutto d’un fiato. Il seguito sembra molto interessante, alcune cose sono rimaste giustamente in sospeso per aumentare l’attesa del volume successivo (che io credo proprio che comprerò). Una lettura piacevole, con qualche piccolo difetto, ma con tanto tanto potenziale. Lo consiglio perché alla fine si tratta di un libro che intrattiene, che fa passare qualche ora in allegria. Per la resa totale do 3,5 stelline, anzi, barchette (visto che è un libro per ragazzi).

 Voto:3mezzobarche

timbro1

Recensione a cura di Luna.

È SCRIVERE APRE LE PORTE AI LIBRI PER L’INFANZIA E PER RAGAZZI!
Lo staff di escrivere ha deciso di creare una nuova rubrica dedicata ai libri per i più piccoli, dove verranno postate recensioni delle nuove ma anche delle vecchie pubblicazioni. Ci siamo accorti, infatti, che le letture per l’infanzia e per ragazzi trovano poco spazio nel mondo dei blog e dei siti letterari e per questo abbiamo deciso di offrire noi quel posticino in più dove autori ed editori potranno dare visibilità ai loro libri.
Come fare? Se siete autori o editori che si occupano di letteratura per ragazzi, non esitate a contattarci a staff@escrivere.com

One thought on “SteamWitch Inc. Vol.1, di Fabrizio Colonna – Recensione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *