Disclaimer

INFORMATIVA RESA AI SENSI DELLA L. 62/01: escrivere.com è un sito dedicato alla pubblicazione di considerazioni di carattere personale. Alla pubblicazione di contenuti può seguire, su iniziativa volontaria dei frequentatori del sito, lo svilupparsi di un dibattito pubblico o privato. Tra le persone che gestiscono questo sito non sono presenti figure professionali in alcun modo assimilabili a redattori, comitati di redazione o direttori di testata, né gli autori dei testi percepiscono compensi a qualsiasi titolo.
Eventuali ricavi da annunci di natura pubblicitaria sono destinati a finanziare i costi di mantenimento del sito e del dominio escrivere.com. Gli aggiornamenti che interessano il sito non hanno assolutamente il carattere della periodicità. Tutte le opinioni espresse dai singoli commentatori, in qualunque modo esse vengano manifestate, sono strettamente personali.

Gli amministratori del sito, inoltre, non hanno alcuna responsabilità per il contenuto inserito dagli utenti e si assumono il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile, in particolare quelli che possono ledere la dignità delle persone. Interverranno il più velocemente possibile nel caso fossero segnalati interventi che ledono la dignità e l’immagine altrui. Per eventuali violazioni potete contattare gli amministratori attraverso il form di contatto presente sul sito.

Secondo l’articolo 2 della legge n. 47/1948 e all’articolo 1 comma 3 della legge n. 62/2001, il sito escrivere.com non rientra nella categoria delle “pubblicazioni periodiche” né può essere in alcun modo ad esse equiparato. Ogni espressione di opinioni personali fa riferimento alle garanzie contenute nell’articolo 21 della Costituzione Italiana: “Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure”. Il contenuto del sito costituisce espressione di oggettiva natura, quindi come tale è equiparato all’informazione aziendale sia ad uso interno sia presso il pubblico per la quale il comma 2° legge 62/2001 esclude gli adempimenti di cui alla legge 47/1948. Non è quindi in particolare richiesta la registrazione presso il tribunale della testata e l’iscrizione dell’autore all’albo dei giornalisti.