Rane, cavalli e altri adolescenti, di Margherita D’Amico – Recensione
Approfondimenti È scrivere Editoria free Libri Racconti Recensioni Recensioni libri Romanzi
redazione
aprile 7, 2014
5
download
Titolo: Rane, cavalli e altri adolescenti
Autore: Margherita D’Amico
Editore: Bompiani
Pagine: 528
Prezzo: 14,50 EURO

Trama (dal sito dell’editore): Per la prima volta raccolti in un unico volume sei romanzi e racconti di Margherita d’Amico che hanno come filo conduttore l’adolescenza. Sei storie con altrettanti protagonisti, molto diversi fra loro, che compongono un vivido affresco sull’età del cambiamento. Un ragazzo deciso ad affrontare il tragico fantasma che ha posto fine alla sua infanzia, un allievo fantino difronte alla prima chance, una giovane spogliarellista dall’enigmatico tatuaggio, una nuotatrice alle prese con l’inevitabile cambiamento dentro e fuori la piscina, la vacanza di due sorelle animaliste in erba e la fuga a cavallo di Zara, che da una certa giornata d’estate ha rifiutato di parlare. Riflesso nei loro occhi e senza mediazioni il mondo degli adulti, all’inutile inseguimento di una libertà perduta. (altro…)

Leggi il resto
Questione di tempo – Racconto vincitore del Lab di marzo 2014
Approfondimenti Community life È scrivere Lab di È scrivere Racconti
redazione
marzo 24, 2014
7
Immagine di Lynn GreylingImmagine di Lynn Greyling
La ragazzina si sfilò i sandali riponendoli nello zainetto rosso che aveva sulle spalle e cominciò a correre sulla lingua di cemento che portava là, in mezzo al mare. I sassolini che si conficcavano nei piedi le facevano fare balzi strani, mentre ai lati del molo le barche dei pescatori si riposavano, dondolate dalle onde. Lui era al solito posto come tutti i lunedì: fissava il mare, immobile come una statua di scoglio.
“Ciao, vecchio.”
“Buongiorno.”
“E allora, trovato niente?”
“Ancora niente. Ci vuole pazienza.”
La ragazzina si sedette accanto a lui e lanciò lo zainetto su un sasso piatto. (altro…)
Leggi il resto
Gli inverni di Anna e Esja – Racconto vincitore del Contest Invernale “L’inverno del futuro”
Altri universi Community life È scrivere I contest di È scrivere News Racconti
redazione
marzo 21, 2014
9
Era glacialeEra glaciale

Perielio, giorno 302, anno 2411

Oggi Levi è tornato dal suo giro con una novità. A dieci miglia dalla costa, una piccola imbarcazione a motore si stava inoltrando nei canali formati dalle banchine di ghiaccio. Mi ha detto di aver fatto qualche passaggio basso e aver “battuto le ali” in segno di saluto. Un uomo adulto e una ragazzina hanno agitato le braccia dalla barchetta. Speriamo che stiano attenti al ghiaccio e riescano ad attraccare al fiordo.
Non arriva nessuno da mesi. Iren, il nostro vecchio lupo, sembra essersi accorto che c’è qualcosa di diverso, gira intorno, sembra una trottola. (altro…)

Leggi il resto
Tutti i santi giorni – Racconto 3° classificato del Lab di Febbraio 2014
Approfondimenti Community life È scrivere Lab di È scrivere News Racconti
redazione
marzo 15, 2014
9
Immagine di Junior LibbyImmagine di Junior Libby

Cosimo e Giovanni sono ritti in piedi davanti alla tomba. Non c’è ancora la lapide; sul cemento grezzo, con il bordo di una cazzuola, un muratore ha scritto:
Elena Voralberg N: 15/08/1971 M: 07/01/2014
C’è solo una corona di fiori, “I tuoi cari”, appoggiata nell’angolo in basso. Il vento sta facendo turbinare le foglie secche tutto intorno.
«Ma non senti freddo?» Chiede Cosimo guardando l’amico con indosso una tuta da lavoro lisa e una cuffietta di lana, le mani ficcate in tasca.
«Eh, io sono abituato… sono mica come te che giri per gli uffici di mezzo mondo con quella tua giacchettina elegante!»
«Non sembra ma tiene caldo, sai?»
Giovanni tira fuori dalla tasca una busta bianca, la porge all’amico. (altro…)

Leggi il resto
Il canto dell’usignolo – Racconto 2° classificato del Lab di Febbraio 2014
Approfondimenti Community life È scrivere Lab di È scrivere News Racconti
redazione
marzo 14, 2014
6
Immagine di George HodanImmagine di George Hodan
Qualcuno potrebbe mal giudicarmi nel conoscere i pensieri che mi sorgono spontanei quando incontro Vanessa.
Ma sarebbe un’opinione affrettata, perché non sa quante volte e per quanto tempo ho cercato di sconsigliarle di mettere “la passera a mo’ di cappottino” a ogni uccello che le cantava “ma che begli occhi che hai.”
Più che una canzone è il vocalizzo dell’usignolo arrapato. (altro…)
Leggi il resto
L’odore del sangue – Racconto 1° classificato del Lab di Febbraio 2014
Approfondimenti Community life È scrivere Lab di È scrivere News Racconti
redazione
marzo 11, 2014
8
Immagine di Talia FelixImmagine di Talia Felix

“Mi dipingo col sangue.

Lo indosso,
come un vestito,
come un ricordo
che copre la mia anima.

L’odore domina l’aria.
Lo respiro.
Chiudo gli occhi e vedo te. (altro…)

Leggi il resto
L’apprendista, la Musa e il Maestro – Racconti Commemorativi
Altri universi Approfondimenti È scrivere Eventi News Racconti Racconti commemorativi
redazione
marzo 6, 2014
2
323px-Michelangelo_Buonarroti_statua

Anno 1560 – Firenze

 

Quando lei arrivava, il Maestro diventava ancora più intrattabile del solito.
Io non l’avevo mai vista, ma capivo che era nella bottega dall’improvviso silenzio che scendeva, carico di emozione e di un leggero imbarazzo, ma senza alcuna traccia di tensioni o malumori. Era lo stesso silenzio dell’alba, un attimo prima che Firenze si svegli, quando solo gli artisti e la natura contemplano il nuovo giorno. In quel silenzio, udivo di tanto in tanto la sua voce e, quando ero fortunato, la sua risata. Per molto tempo immaginai il suo volto, quello che aveva rapito il Maestro, tanto da volerlo scolpire nella pietra.
Avevamo impiegato molto tempo per scegliere il blocco di marmo giusto tra le decine che giunsero da Carrara, finché non trovammo l’unico che contenesse la sua immagine. Il Maestro l’avrebbe liberata dalla pietra e allora avrebbe reso immortale la donna più bella di Firenze. (altro…)

Leggi il resto
Verso casa – Racconto vincitore del Lab di Gennaio 2014
Approfondimenti Community life È scrivere Lab di È scrivere Racconti
redazione
febbraio 5, 2014
6
Una caverna

Caverna sotterranea

VERSO CASA

Si può chiamare casa un luogo in cui non si è mai stati?
Un puntino rosso compare sul monitor della cabina di pilotaggio.
«È il Sistema Solare.»
Sento appena le parole di Aquila, soffocate dal rimbombo del mio cuore, che ha preso a correre non appena la lucina ha cominciato a pulsare. Però scorgo un accenno di lacrime nell’unico occhio della mia timoniera, nonostante la sua voce non tradisca emozioni. Al contrario dei suoi gesti. La mano si muove incerta a sistemare la benda sull’orbita vuota e le labbra scurite dal trucco si serrano in una linea dura. (altro…)

Leggi il resto
Babbo malato – Racconto vincitore del Lab di Dicembre 2013
Community life È scrivere Lab di È scrivere News Racconti
redazione
gennaio 14, 2014
5

Babbo natale legge una letterinaBabbo malato

Un filo invisibile a mezz’aria mi guida lungo il marciapiede, prendo a calci un barattolo che rotola fin sopra un tombino. In mezzo alla strada ragazzi rabbiosi urlano odio e scagliano pietre verso ragazzi in divisa.
Lo stomaco ruggisce, a ogni zaffata la testa gira e le bottiglie di plastica ingiallita popolate da blatte brulicanti prendono vita e mi ruotano attorno, a spirale. Sì, è profumo di pasta dolce, la fiuto come un segugio, e la scia mi porta in un vicolo traverso che mi allontana dalla folla, che avranno poi da gridare, un topo mi si infila tra i piedi e mi tuffo per prenderlo, ma schizza via e non riesco a bloccarlo. (altro…)

Leggi il resto
Samhain – Racconto vincitore del Contest Autunnale 2013
Community life È scrivere I contest di È scrivere News Racconti
redazione
dicembre 21, 2013
5
Autore immagine: Angie Perkins

Autore immagine: Angie Perkins

SAMHAIN

Valerio Caio Castrense, detto il Britanno, controllò ancora una volta che il gladio non sporgesse dalle pelli sotto le quali stava sudando da almeno un’ora, nonostante il freddo pungente. Quell’anno l’autunno era arrivato in Britannia già carico dei venti gelidi dell’inverno, minacciando di rovinare gli ultimi raccolti e i festeggiamenti di Samhain.
«Siete sicuro di volerlo fare, signore?» chiese il ragazzino che era stato mandato nella sua tenda per aiutarlo a preparasi. Gli occhi vivaci del giovane incontrarono i suoi e subito corsero via mortificati. «Perdonatemi, non avrei dovuto rivolgervi la parola.»
Il volto corrucciato di Valerio si addolcì in un sorriso. «Non c’è motivo per cui tu non possa parlare con me. Io non sono Cesare, sono solo un soldato.»
«Voi non siete solo un soldato! Siete un eroe! L’eroe che consegnerà i barbari a Roma!» (altro…)
Leggi il resto