Il piccolo bruco Maisazio, di Eric Carle – Recensione

Ancora un testo per bambini, recensito per la nostra rubrica dedicata ai più piccoli.

Titolo: Il piccolo bruco Maisazio
Autore: Eric Carle
Formato: copertina rigida (11,90 euro)
Editore: Mondadori
Genere: libri illustrati

Trama (da Amazon): Tutti i bruchi diventeranno farfalle, ma come fanno? Per imparare uno dei misteri della natura, per crescere insieme a un simpatico bruco che non smette mai di mangiare, per diventare farfalle e spiccare il volo, tra fantasia e realtà. Una prima lettura formata da pagine ora tagliate, ora bucate o sagomate, in versione cartonata.

Età di lettura: da 4 anni.

Recensione:

Ho iniziato ad acquistare libri per bambini nel momento in cui sono rimasta incinta. Ma per quanto provassi a leggere storie le mie figlie, sia la prima che la seconda, non avevano voglia di ascoltarmi. I libri però li usavano per giocare, scarabocchiare, lanciare, mordicchiare, li guardavano, li distruggevano e gliel’ho lasciato fare. Riuscivamo a sfogliarli, a volte, ma se sentivano che partivo a leggere, niente. Tante storie di stoffa, morbide, di plastica per il bagnetto, solo immagini, tanti cartonati dei personaggi che conoscevano dalla tv, di animali da accarezzare, libri sensoriali… insomma anche se erano due selvagge glieli lasciavo a disposizione, mentre stipavo nei ripiani alti della libreria incantevoli volumi illustrati che comunque non potevo evitare di comprare.
Questa premessa perché finalmente la grande (3 anni e due mesi) inizia ad apprezzare la lettura. Mi chiede di leggere durante il giorno e prima di dormire. Alcuni dei miei tesori sono ancora troppo complessi e quindi dopo un tentativo tornano sulla libreria. Con altri invece il miracolo è avvenuto. C’è poco da fare: un classico rivela sempre il suo valore.
Il piccolo bruco Maisazio è uno dei testi per l’infanzia più conosciuto al mondo. È stato tradotto in 62 lingue e ha venduto 41 milioni di copie. Eric Carle (che nella nostra edizione appare in foto in alto sulla prima pagina e che mia figlia chiama “nonno”) l’ha scritto nel 1969, noi nel 2017 lo leggiamo ancora con stupore.
Cos’ha questo libro di così affascinante? Un adulto lo legge in un minuto. Un bambino allarga il tempo per interagire con le pagine e le coloratissime illustrazioni a collage. È un libro davvero a loro misura. La storia è semplice, come tutte quelle che li conquistano: c’è un uovo sotto la luna da cui esce un piccolo bruco affamato, che si mette subito in cerca di cibo e mangia, mangia… il lunedì una mela, il martedì due pere fino alla scorpacciata del sabato e alla salutare foglia della domenica. È diventato grande e grosso, si costruisce un bozzolo che infine buca e ne esce una meravigliosa farfalla.
È divertente riconoscere e contare i cibi, le pagine sono di diverse misure, con buchini scavati dal bruco Maisazio, è facile da imparare con la ripetitività della formula (…ma non riuscì a saziarsi) usata per ogni giorno della settimana e infine racconta una delle più belle storie della natura: la meraviglia della nascita di una farfalla. Una piccola, buffa prima lezione di scienze.
L’edizione che abbiamo noi ha la copertina rigida, ma le pagine non sono cartonate (è un libro da grandi, eh) mentre ne esiste una versione più resistente per i più piccoli.
Commento della figlia grande: “bello!” La piccola tenta ancora di strapparlo o riscriverlo a modo suo con un pennarello viola.
Consigliato per ogni piccolo lettore.

Voto:

 

Recensione a cura di Nerina.

È SCRIVERE APRE LE PORTE AI LIBRI PER L’INFANZIA E PER RAGAZZI!
Lo staff di escrivere ha deciso di creare una nuova rubrica dedicata ai libri per i più piccoli, dove verranno postate recensioni delle nuove ma anche delle vecchie pubblicazioni. Ci siamo accorti, infatti, che le letture per l’infanzia e per ragazzi trovano poco spazio nel mondo dei blog e dei siti letterari e per questo abbiamo deciso di offrire noi quel posticino in più dove autori ed editori potranno dare visibilità ai loro libri.
Come fare? Se siete autori o editori che si occupano di letteratura per ragazzi, non esitate a contattarci a staff@escrivere.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *