Gregor – La prima profezia di Suzanne Collins

Gregor, la prima profezia. Copertina libro

Titolo: Gregor – La prima profezia

Autore Suzanne Collins

Editore: Mondadori

Dopo l’inspiegabile sparizione del padre, Gregor vive in uno stato di semi-povertà insieme a sua madre e due sorelle più piccole, a New York. A undici anni si è già precluso la possibilità di essere felice. La scomparsa del padre ha destabilizzato talmente tanto il nucleo familiare che l’idea di vivere in serenità non appartiene più a Gregor. L’unica a non essere toccata da questa situazione è Boots, la sorellina di due anni che conosce solo l’amore e l’allegria.

La staticità della vita di Gregor viene meno quando, all’improvviso, finisce risucchiato, insieme a Boots, nel condotto d’aria della cantina che lo condurrà in un mondo sotterraneo in guerra: Uomini e Pipistrelli lottano contro Ratti.

Un’antica profezia annuncia l’arrivo di un guerriero che deciderà le sorti della guerra del Sottomondo, che si tratti proprio di Gregor?

Dopo il successo di Hunger Games la Mondadori decide di portare in Italia la prima saga letteraria di Suzanne Collins, datata 2003. La scelta di proporre una copertina dai toni così cupi, e con un rimando evidente alla saga di Hunger Games, può trarre in inganno. Gregor nasce come saga per bambini e giovanissimi, in cui i temi principali sono la famiglia e l’amore, che nonostante tutto riescono a trionfare.

Contestualizzando il libro nel suo target specifico si riesce tranquillamente a comprendere il filo di buonismo che permea il primo romanzo della saga, e si perdona anche qualche deus ex machina palese. Tuttavia durante la lettura non si può non notare la presenza di difetti evidenti.
Innanzitutto il richiamo ad altre opere è veramente forte. In alcuni casi ci si domanda se per sbaglio si stia leggendo Alice nel paese delle meraviglie, dati i richiami fortissimi all’opera. Ma non solo a quella. Molte situazioni richiamano opere decisamente più moderne (vedi Percy Jackson) dando come risultato finale un pesante senso di già letto.

La Collins scrive bene, e lo stile è il motivo principale che spinge a proseguire nella lettura, ma in realtà non c’è mai l’ansia di sapere cosa sta per accadere e verso il finale sembra che qualche paginetta sia stata aggiunta giusto per far numero. Si prosegue così, senza annoiarsi e senza esaltarsi fino al finale aperto, cui poi seguirà Gregor – La profezia del flagello.

Gregor – La prima profezia è dunque un discreto libro per bambini, eccellente dal punto di vista stilistico ma molto, molto carente sul versante dell’originalità. Da prendere con le pinze, per passare qualche ora di lettura non impegnativa.

 Voto: 25Stellina-nuova1

timbro1

La recensione che avete letto è opera di Guero.

 

Product
Gregor - La Prima Profezia
Type
Rilegato
Product Author
Suzanne Collins
Reviewed by

on 04/04/2013
Rating
Price
17,00
Summary
La Collins scrive bene, e lo stile è il motivo principale che spinge a proseguire nella lettura, ma in realtà non c’è mai l’ansia di sapere cosa sta per accadere e verso il finale sembra che qualche paginetta sia stata aggiunta giusto per far numero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *