Recensione tripla: Killerqueen di Viola Lodato

Copertina del libro KIllerqueen di Viola Lodato

Titolo: KillerQueen
Autore: Viola Lodato
Editore: CIESSE Edizioni
Genere: Umoristico
Pagine: 128
ISBN Libro: 978-88-6660-082-4
ISBN eBook: 978-88-6660-083-1

Prezzo Libro: Euro 10,00
Prezzo eBook: Euro 4,00
http://www.ciessedizioni.it/killerqueen/

 

Di seguito leggerete l’opinione di tre iscritti alla nostra community. Le opinioni spesso potrebbero essere molto diverse, perché ogni libro lascia in noi sensazioni, strettamente legate ai nostri gusti personali e alla nostra sensibilità. A voi scegliere quale di queste recensioni vi convince di più.

Recensione di Luna:

KillerQueen è un libro che si legge tutto d’un fiato. Ironico, simpatico e leggero, il romanzo tiene compagnia e fa sorridere. La protagonista è ben caratterizzata ed è ben lungi dall’essere uno stereotipo privo di difetti: è in sovrappeso, è sbadata e particolarmente polemica, come lei stessa afferma in uno dei suoi esilaranti monologhi: “Lo so, sono un po’ polemica. Che vi devo dire, mi piace discutere senza uno scopo e polemizzare quando mi è possibile.”
Una ragazza di venticinque anni un po’ fuori dalle righe, che adora ficcare il naso nelle faccende altrui e non sopporta chi si piange addosso, che non sa distinguere le marche delle auto e che non può fare a meno di arrivare tardi ad ogni appuntamento.
Insomma, un concentrato di esuberanza e comicità davvero piacevole da leggere. A farle da contorno sono altri personaggi strambi quanto lei. E il gruppetto di Detective che si forma verso la fine del libro è ben assortito.
La stessa KillerQueen lo definisce così: “Eravamo un po’ come la squadra dei giovani detective di Detective Conan, solo che loro erano quattro bimbetti impiccioni. Noi, invece, eravamo quattro adulti impiccioni.”
La trama si dipana in modo lineare fino all’arrivo della protagonista nelle villa del delitto. Qui l’intreccio inizia a complicarsi e il lettore comincia a sospettare di tutti. Si arriva al finale con una gran voglia di scoprire chi è l’assassino.
Ed è proprio il finale, purtroppo, l’unica nota dolente del romanzo.
Mentre tutto il resto è ben ponderato, mostrato alla perfezione e particolareggiato, il finale pare un po’ tirato via. E’ troppo affrettato e lascia un tantino il lettore con l’amaro in bocca.
Avrei apprezzato se anche al finale l’autrice avesse dedicato la stessa accuratezza che ha mostrato nel resto del romanzo.
Di certo, però, il fatto che si lasci intendere che possa esserci un seguito, aiuta.
L’ebook che ho letto io è ben fatto, un’edizione curata e priva di errori, quindi anche la casa editrice ha svolto un buon lavoro.
In conclusione, poteva essere una prova ottima (che nel mio metro di giudizio personale corrisponde alle 4 stellette), ma è quasi ottima, quindi le darò 3 stelle e mezzo.
Un pochino meno di ottimo, insomma.
Dalla scorrevolezza e l’ironia che pervade tutto il romanzo, mi sento però di consigliarvi di tener d’occhio questa autrice perché ha tutte le carte in regola per appassionare!

Voto: 35Stellina-nuova1

timbro1Recensione di Ariendil:

Quando si legge un libro, ci si aspetta sempre che quel libro ci dia qualcosa in cambio del nostro tempo. Può essere conoscenza, informazione, avventura, adrenalina. Possono essere grandi emozioni che scuotono fin dentro le ossa o che ti prosciugano l’anima. Può essere la meraviglia di mondi incantati che oscurano la realtà con la loro magia. Oppure può essere la leggerezza di un sorriso, quella sensazione di benessere che si ha quando si trascorre una serata con gli amici o si assapora l’aria vivace del primo giorno di mare. “KillerQueen” di Viola Lodato somiglia a quell’aria vivace: fresco, frizzante, leggero e senza la pretesa di preannunciare la tempesta perfetta.
È la protagonista a reggere il peso di tutto il romanzo e a dare ad esso carattere, rendendolo divertente e particolare, facendo muovere trama e indagine tra un pasticcio e una battuta, un ritardo e una stramberia. Perché di normale, questa detective non ha proprio nulla. Originale è la famiglia, con un padre famoso da cui ha ereditato, se non l’istinto da investigatrice, quanto meno il titolo; originali sono i compagni d’avventura, che in alcuni passaggi sembrano una via di mezzo tra la banda di ragazzini di Detective Conan (parola della stessa KQ) e quella più eterogenea di Scooby Doo. Originale è anche il linguaggio usato dall’autrice, che rinuncia ai più raffinati artifici della penna in favore della semplicità e del realismo. Scelta azzeccata perché avvicina ancor di più il personaggio al lettore, che lo sente “a portata di mano”, vivo, tanto che viene il sospetto che KillerQueen potrebbe essere chiunque. Gli altri co-protagonisti vengono inevitabilmente oscurati dalla giovane detective, ma questo è un peccato veniale. Quello che ho notato, tuttavia, è che a volte sembrano un po’ tutti uguali tra loro, non tanto come caratteri quanto come registro linguistico: in alcuni botta e risposta non riuscivo a capire chi dicesse cosa, ma non perché i dialoghi fossero costruiti male, proprio perché la stessa risposta stava bene in bocca a più di un personaggio. È una piccola pecca, visto che tra loro doveva spiccare (e spicca, eccome!) la protagonista.

Voto: 35Stellina-nuova1 E la certezza di sapere che varrà la pena leggere il seguito.

timbro1

Recensione di Pagu:

Ho da poco terminato la lettura del nuovo libro di Viola Lodato dal titolo “KillerQueen”(CIESSE Edizioni, disponibile anche in eBook).
Avrei voluto leggere questo divertente lavoro lentamente, assaporarlo un poco alla volta, viverlo e sentirlo di più, ma non ci sono riuscito. La storia, i personaggi, le situazioni mi sono talmente entrate nella testa ( e nel cuore), che ho letteralmente “divorato” il libro.
Ho apprezzato la protagonista, con la sua ironia, il suo sarcasmo, le sue idee e il suo modo di raccontare la vita, le vittorie ma, più che altro, le sconfitte. Fantastici e divertentissimi sono i momenti in cui la nostra KQ parla della famiglia, dell’ ex ragazzo, della ricerca di un fidanzato o quando arriva nel luogo dove si svolgeranno i fatti principali.
Mi sono piaciuti anche i personaggi di contorno, i quali riescono ad evidenziarsi e mostrarsi a noi lettori, nonostante l’esuberanza travolgente del personaggio principale.
Si arriva alla fine del libro pensando e sperando di incontrare nella vita un’amica come KQ, con il suo modo d’essere, con la sua inesauribile vitalità, magnificamente descritta nel testo della Lodato.
Il libro, come si capisce fin dalle prime pagine, vuole essere il debutto ufficiale della giovane e promettente investigatrice, per cui la Lodato riduce l’intreccio della storia, che comunque rimane indubbiamente interessante, pur di farci amare la sua protagonista presentandola nelle più variegate e strane situazioni.
Nulla da dire sullo stile della scrittrice, decisamente fluido, scorrevole, che non esita a essere amichevole e simpatico, per una immediata e rapida presa sul lettore.
Che altro aggiungere se non che aspetto con ansia la nuova avventura, con la grande speranza di poter leggere per tanto tempo le bizzarre vicende di questa particolare e geniale investigatrice in gonnella.
Aggiungo che se la Lodato riuscirà a sottolineare il tono giallo dei racconti, creando intrecci simili alla maestra del crimine per eccellenza, la grande Agatha Christie ( non a caso appare nel libro la citazione del suo Hercule Poirot), la nostra giovane investigatrice avrebbe le carte giuste per debuttare in un serial televisivo.
Non ci credete? Parola di KillerQueen e con lei non si scherza.

Voto: 4Stellina-nuova11

timbro1

Product
Killerqueen
Type
Libro ed ebook
Product Author
Ciesse Edizioni
Reviewed by

on 27-06-2013
Rating
Price
10
Summary
Leggi le nostre recensioni multiple!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *